Blog Cafè

NetMediaEurope Italia

marzo 2012

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Emanuela Teruzzi

a cura di Emanuela Teruzzi


Pubblicità

Creative Commons License

« Meg Whitman, ceo di HP: basta confusione  | Home | L’effetto Venturi, da Cisco ad HP » 

WebOs come Android

Tra vendere o chiudere la divisione WebOs, Hp ha scelto una terza via. Il ceo, Meg Whitman, ha deciso che WebOs diventerà presto una piattaforma Open source. Un modello di sviluppo che ricalca quello di Android, che da una parte permette di ampliare il numero degli sviluppatori, dall’altra alleggerisce gli investimenti che HP dovrebbe fare per mantenere in vita il sistema operativo, ereditato con l’acquisizione da 1,2 miliardi di dollari di Palm, del cui investimento HP non è mai rientrata.
Per ora, con WebOs, HP aveva realizzato solo TouchPad, mai arrivato in Italia e svenduto negli Usa a 99 dollari, ma ora con la strada Open source potrebbe riproporre nuovi tablet, senza però rientrare nel mercato degli smartphone. Una scelta arrivata forse con troppa lentezza, e che deve recuperare terreno sui vecchi sviluppatori Palm, nel frattempo passati ad Android o a iOS. Bisognerà capire come Hp vorrà ammaliarli.

Inserito il 12 di dicembre 2011
Permalink

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Pubblicità

TrackBack

Permalink
http://www.typepad.com/services/trackback/6a00d83451b2c469e201543834a48e970c

Lista dei blog che mi linkano "WebOs come Android":

Commenti