Tutto vero. Ma è anche vero che il portavoce del dipartimento di polizia di San Francisco ha dichiarato che tre o quattro agenti hanno accompagnato due persone della sicurezza Apple in una inusuale ricerca. Gli agenti infatti sarebbero rimasti fuori dall’appartamento di Sergio Calderón, un ventiduenne residente a Bernal Heights, mentre i dipendenti Apple, alla caccia dell'iPhone 5, avrebbero eseguito le perquisizioni con il benestare del ragazzo (che credeva fossero regolari poliziotti).

Riepiloghiamo: la polizia di San Francisco, dopo aver smentito, ora conferma. Ammette di aver "assistito", e quindi di aver concesso copertura, agli abusi e alle violazioni dei diritti civili dei vigilantes privati al soldo di Apple.

Se ciò vi ricorda un film o un libro, era 1984 di Orwell. Ah già... lo spot di Apple di quasi 3 decenni fa... Che dejà vu, no?