Blog Cafè

NetMediaEurope Italia

marzo 2012

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Emanuela Teruzzi

a cura di Emanuela Teruzzi


Pubblicità

Creative Commons License

« dicembre 2010 | Main | febbraio 2011 »

L’unione rafforza: Nec, Lenovo, Intel, McAfee

Due notizie dell’ultima ora ribadiscono quanto alleanze e fusioni stiano modificando gli assetti del mercato. La prima riguarda l’amicizia tra Lenovo e Nec che si sta trasformando in una relazione strategica per creare una joint venture fra le due aziende e dar vita al più grande gruppo pc giapponese, con l’intento (però) di sviluppare il mercato smartphone, forte di una crescita inarrestabile e di un momento di fama (l’articolo di colore sulla tecnologia in voga tra i manager nel forum di Davos ne sottolinea la popolarità). La seconda che l’Antitrust UE ha dato il semaforo verde all’acquisizione da 7.7 miliardi di dollari di McAfee da parte di Intel, scartando l’ipotesi di comportamenti concorrenziali illeciti. Da sole, senza alleanze e connubi, sono sempre meno le aziende che aprono mercati.

Inserito il 28 di gennaio 2011
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Pubblicità

Papa e Facebook: è importante essere autentici

Nella giornata mondiale delle comunicazioni sociali anche il Papa ha promosso il web 2.0 e l’uso dei social network, ma con coscienza, con testa, con tutti gli avvertimenti del caso. Un messaggio rivolto ai giovani ma trasversale. "Il web sta contribuendo allo sviluppo di nuove e più complesse forme di coscienza intellettuale e spirituale, di consapevolezza condivisa" – quindi il giudizio del Papa è positivo – ma nello stesso tempo il web “influisce sulla percezione di sé e pone quindi, inevitabilmente, la questione non solo della correttezza del proprio agire, ma anche dell'autenticità del proprio essere". E qui, sull’autenticità dell’essere, si pone l’accento. E precisa: "E' importante ricordare sempre che il contatto virtuale non può e non deve sostituire il contatto umano diretto con le persone a tutti i livelli della nostra vita". Parole che mi rincuorano. Un po' come una mia cantilena: l’amicizia nasce prima di Facebook e per ritrovare se stessi non serve Google...

Inserito il 24 di gennaio 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Acer, la prontezza nel fare marcia indietro

Ha fatto una dichiarazione fuori dalle righe e ha saputo (dovuto) smentire. Sembrava che Acer stesse pensando a una progressiva eliminazione dei netbook dal proprio listino, invece, Acer ha ribadito in una nota che l’azienda non intende eliminare gradualmente dalla produzione i netbook a favore dei tablet. “Dalla creazione di documenti, al consumo di contenuti multimediali sempre e ovunque, sono varie le modalità d’uso dei PC - dichiara l'azienda in un comunicato -. Ogni utente necessita di un device che corrisponda alla sua modalità d’uso. La gamma dei prodotti a disposizione degli utenti diventa così sempre più ampia e i tablet sono una delle sue componenti. Non verranno quindi rimpiazzati e avranno il proprio spazio riservato accanto ai netbook e ai notebook. Inoltre, al momento non è ancora previsto un dispositivo tablet basato su architettura Sandy Bridge”.
Uno studio rivela che i tablet basati su Android conquisteranno una quota di mercato del 39 per cento entro il 2012, mentre iPad manterrà una quota del 44 per cento. Stando a questi numeri, la dichiarazione fuori dalle righe poteva anche starci...

Inserito il 21 di gennaio 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Dicembre, giro di boa per le aziende

I dati di Gartner e di Idc per il mercato pc a livello mondiale non sono molto distanti tra loro. Entrambi sottolineano che il mercato dei pc è cresciuto debolmente prima di Natale, segnando un momento di debolezza inatteso nell’ultimo periodo dell’anno. Entrambi segnalano crescite a una cifra negli ultimi mesi (Gartner +3,1%, Idc +2,7%) anche se complessivamente l’anno 2010 si è chiuso con un +13,8% per Gartner e un +13,6% per Idc. Percentuali che tradotte in cifre significano 351 milioni di pezzi venduti in tutto il mondo (per Gartner) o poco meno (346 milioni per Idc). Il crollo degli acquisti a Natale si deve al rallentamento del mercato consumer, che ha dirottato gli acquisti IT verso altri prodotti concorrenti, principalmente tablet e console di gioco. Mentre qualche buone segnale arriva dal mercato professionale che ha fatto più acquisti rispetto al dicembre 2009: un segno che le aziende dopo aver toccato il fondo, con la crisi, stanno per ripartire? Ci piace interpretare quest’ultimo dato proprio così, come un momento di svolta, un punto di non ritorno, un giro di boa.

Inserito il 13 di gennaio 2011
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

La (lunga) lista di collocamento dei manager IT

Era ottobre quando si parlava del walzer dei Ceo e di quanto si sentisse il bisogno di aria nuova in azienda. (Tony Blates in Skype da Cisco, Stephen Elop in Nokia da Microsoft, Leo Apotheker in HP da Sap, Mark Hurd in Oracle da Hp....). Oggi altri due nomi eccellenti vanno ad allungare la lista di collocamento dei manager potenti: da Amd se ne va il ceo Dirk Meyer, da Microsoft se ne andrà entro l'estate lo storico capo dei server, Bob Muglia. L’addio di Muglia assomiglia in parte a quello di Meyer: a fare pressione è il cambio di paradigma del mondo IT, che vede l'avanzare incontrastato sul Pc del mondo mobile-tablet-smartphone (il Ces di Las Vegas non fa che amplificare questo trend incalzante), e che vede il client-server cedere il passo al cloud computing. L'agilità richiesta da questi nuovi paradigmi impone cambi di visione e qualche sacrificio, anche di uomini che hanno fatto la storia delle aziende.

Inserito il 11 di gennaio 2011
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Wikipedia compie 10 anni

Mentre il Ces tiene banco a Las Vegas e sforna tablet ogni ora, fermo l'attenzione su Wikipedia, l'enciclopedia libera open source, che compie in questi giorni dieci anni. Dal 15 gennaio 2001 Wikipedia ha aperto edizioni in 280 lingue, ha 60 milioni di accessi al giorno, ed è uno dei primi dieci siti al mondo. La raccolta di 16 milioni di dollari di donazioni ha permesso all'enciclopedia open source di restare libera, gratuita e priva di pubblicità.

Inserito il 10 di gennaio 2011
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit