Blog Cafè

NetMediaEurope Italia

marzo 2012

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Emanuela Teruzzi

a cura di Emanuela Teruzzi


Pubblicità

Creative Commons License

« agosto 2010 | Main | ottobre 2010 »

Facebook: un nesso tra film e beneficenza?

Ha debuttato venerdì in America il film  “Social network” che racconta la storia (certo romanzata ma con risvolti reali) di Marc Zuckerberg, il noto fondatore di Facebook, e l’immagine che ne esce di questo ventisett’enne stramiliardario (patrimonio di 6,9 miliardi di dollari, secondo Forbes) è quella di uno studente che, con tanto di pelo sullo stomaco, ha tradito amici e partner per accaparrarsi il controllo di Facebook. Poche remore, poca integrità morale. Ma quasi contemporaneamente arriva la notizia di una donazione da parte di Zuckerberg di 100 milioni di dollari a favore dell’istruzione pubblica nella città di Newark, nel New Jersey. Un segno da bravo ragazzo, una donazione sicuramente cospicua e fatta non nell’anonimato. C’è un nesso tra la concomitanza dei due eventi?

Inserito il 27 di settembre 2010
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Pubblicità

Street View, i guai si fanno seri

Non si tratta più solo e semplicemente (si fa per dire) di una violazione del codice della privacy ma si tratterebbe di una violazione di alcune norme del codice penale, nello specifico dell'art. 167 sulle intercettazioni fraudolente. E' questa la piega che ha preso la vicenda che riguarda Google Street View: ieri il Garante della Privacy Francesco Pizzetti ha trasmesso il fascicolo alla magistratura competente, che dovrà valutare eventuali reati penali, a seguito della raccolta dei dati da parte delle automobili di Google per la creazione di mappe. La raccolta, però, non si era limitata alle immagini panoramiche a 360 gradi, ma aveva captato i dati relativi alla presenza di reti Wi-Fi e di apparati di rete radiomobile (compresi e-mail, frammenti di comunicazioni elettroniche trasmesse dagli utenti su reti wireless non protette). Google ammette l'errore e garantisce di non avere trasmesso a terzi i dati: ben conservati nei server di Mountain View.  

Inserito il 22 di settembre 2010
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Oracle: arriva il segnale concreto dell'integrazione di Sun

"Oracle è d’accordo con Amazon che il cloud è una piattaforma di sviluppo e di esecuzione di applicazioni basate su standard”. E' Larry Ellison che parla, in apertura dell'Oracle Openworld 2010 in corso a San Francisco, presentanto l'idea di una cloud standard che propone hardware firmato Sun Microsystems e software firmato Oracle (il sistema Exalogic Elastic Cloud). Arriva così il frutto concreto dell'integrazione delle due aziende, un sistema che può tradursi in opportunità di business per i partner, ad oggi ancora intimoriti dai risvolti pratici dell'acquiszione. Rafforzando così la loro posizione verso Ibm e Cisco. 

Inserito il 20 di settembre 2010
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Un paese senza banda

Semplicemente tre numeri, che la dicono lunga sull'attenzione posta alla banda larga nel nostro Paese. In scala: 10-15 miliardi di euro (la cifra necessaria per sviluppare le reti Ngn), 800 milioni di euro (la promessa già risicata per lo sviluppo della banda larga), 100 milioni di euro (le briciole rimaste dopo i tagli di ieri). Questo l'ammontare degli investimenti per la banda larga in Italia. Un paese senza banda.

Inserito il 17 di settembre 2010
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

La missione di Elop: risvegliare Nokia

Riuscirà Stephen Elop, l'americano (di Microsoft) migrato in Finlandia come nuovo ceo di Nokia, a compiere la sua missione? Obiettivo ambizioso, non semplice: ridare linfa a un’azienda irrigidita, lenta nelle svolte, poco agile negli ultimi anni, che ha perso a poco a poco quote di mercato (dal 45 al 37%, secondo Gartner), che si è vista affiancare da concorrenti inattesi, come Google con il suo Android che spopola o come Apple con l’iPhone delle meraviglie. Due concorrenti della nuova era, inusuali fino a qualche anno fa, che dettano ritmi, impongono scelte veloci e risposte coraggiose. Sarà in grado Elop di affrontare questa sfida? Sicuramente la necessità di una svolta per Nokia era palese da tempo, ma la ventata di aria fresca del Nokia World 2010, in questi giorni a Londra, è un primo buon segnale. Senza abbassare la guardia (ieri HTC ha stupito) vedremo come Elop impronterà la nuova Nokia, poi spetterà al mercato giudicare le sue mosse. I consigli non mancano.

Inserito il 16 di settembre 2010
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Apple scende a compromessi, a Barcellona

E' l'evento che più di ogni altro in questi ultimi anni ha catalizzato l'attenzione di tutti gli appassionati di smartphone, cellulari, mondo mobile. Sto parlando del Mobile World Congress, trasferitosi da qualche edizione a Barcellona, vetrina del lancio di Android, di Windows Mobile, di Symbian... Ma mai dell'iPhone, o di iOS, o di qualche aggeggio mobile legato al mondo Apple (per scelta della stessa Apple che, dopo gli anni d'oro del Comdex, ha preferito defilarsi dalle grandi kermesse e fare eventi propri, in esclusiva, davanti a un pubblico di puri appassionati, affascinati). Ma ora sembra non essere più il tempo per lesinare la propria presenza all'evento clou del settore: alla prossima edizione del Mobile World Congress (14-17 febbraio 2011) ci sarà per la prima volta uno spazio dedicato al mondo Apple e ai suoi sviluppatori di Apps. In tempi di concorrenza agguerrita, in un mercato smartphone in cui Android erode terreno a Apple, anche la regina dell'iPhone sceglie (giustamente) di non fare la sostenuta.

Inserito il 8 di settembre 2010
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Perché Ellison ha voluto Hurd

Alla fine Larry Ellison lo ha portato in Oracle. Perché Mark Hurd non è certo l’uomo che rallenta la sua carriera dopo le dimissioni da Ceo di HP lo scorso agosto (per uno scandalo rosa/amministrativo). Manager influente da sempre, primo nelle classifiche americane, spetta a lui il merito di avere riportato HP alla crescita dopo gli anni difficili di Carly Fiorina, spetta a lui la scelta di acquisizioni importanti fatte da HP per 20 miliardi di dollari (3Com e Palm tra le ultime), spetta a lui la riuscita dell'integrazione di Compaq in HP (fallita a Fiorina) e ora spetterà ora a lui gestire l’integrazione di Sun in Oracle. Dopo tutto la sua fama si è costruita proprio sulla sua capacità di fondere aziende diverse, hardware e software. Ed Ellison ha bisogno di un manager con questo profilo.

Inserito il 7 di settembre 2010
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Samsung presenta il rivale di iPad

Si chiama Galaxy Tab e sembra bello, elegante, niente da invidiare all'iPad. Più piccolo (schermo da 7 pollici), più leggero (pesa 300 grammi in meno dell'iPad), con fotocamera frontale e posteriore per foto e video (l'iPad non ce le ha), sistema operativo Android 2.2 Froyo con un marketplace di Apps molto fornito, telefono integrato (verrà rilascato solo in versione 3G con i principali operatori da ottobre in Europa... l'iPad non telefona), prezzo da definire, senza però schermo Super Amoled come l'iPad, ma dotato di un normale LCD in formato 16:9 e  risoluzione di 1024 x 600 (l’iPad ha display da 9.7” e risoluzione di 1024 x 768). Insomma, un bel rivale, che vedremo quanto saprà primeggiare nei confronti di Apple. Certo è che il mercato lo sta già guardando con molto, molto interesse.

 

Inserito il 3 di settembre 2010
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit