Blog Cafè

NetMediaEurope Italia

marzo 2012

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Emanuela Teruzzi

a cura di Emanuela Teruzzi


Pubblicità

Creative Commons License

« ottobre 2006 | Main | dicembre 2006 »

Vista... e finalmente è fuori

Cinque anni ci ha messo Microsoft per rilasciare l’erede di XP, oggi pronto e disponibile per le aziende (il 30 gennaio invece lo sarà per gli utenti consumer). Di Vista si è già detto tutto e di più, sulla sua interfaccia, sulla sua richiesta di potenza, sui suoi “limiti”… ma sono curiosa oggi di vedere Marco Comastri, amministratore delegato di Microsoft Italia “spiegare come questi nuovi prodotti (ndr, anche Office 2007 e Exchange Server 2007) saranno in grado di dare un forte impulso all’intero settore IT permettendo alle imprese di utilizzare al meglio le risorse più importanti a loro disposizione: le persone”. Così recita l’invito per mezzogiorno. Vedremo, io continuo a credere, nonostante l’ottimismo di Idc di stamattina (nel 2007 si venderanno 90 milioni di copie di Vista, grazie soprattutto agli acquisti di pc da parte degli utenti finali), che l'adozione del nuovo sistema operativo sarà lenta. Ma sicuramente mi sbaglio.

Inserito il 30 di novembre 2006
Permalink | Commenti (14) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Pubblicità

Podcast, mosca bianca

Eppure a me piacciono. Mi capita quotidianamente, cercando notizie in rete, di incappare in qualche podcast audio che ascolto con piacere, anche se, ammetto, la mia preferenza va alle notizie con video, sui quali mi viene facile cliccare. A quanto pare sono una mosca "quasi" bianca. Stando a una ricerca di Pew Internet & American Life, solo l'1% degli utenti in Rete ascolta i podcast con regolarità. E soltanto il 12% degli utenti Usa ha scaricato podcast almeno una volta: un fenomeno in aumento rispetto al 7% di un anno fa, ma ancora lontano dal decollo.

Inserito il 27 di novembre 2006
Permalink | Commenti (6) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Ma davvero il mio pc farà girare Vista?

Ieri ho ascoltato Giancarlo Capitani di NetConsulting, in occasione della presentazione del Cebit, fare previsioni per il 2007. Questa mi piacerebbe verificarla a fine del prossimo anno: "Per il 2007 ci aspettiamo un nuovo boom di vendite di pc legato all'introduzione di Vista e di Office 2007, perchè ben pochi dei sistemi oggi in azienda sono in grado di supportare software così esosi dal punto di vista delle risorse". Poi risento (qui il video) quanto mi ha risposto Fabrizio Albergati, responsabile Windows Business Group di Microsoft, alla domanda: "Ma chi ha un pc, vecchio di 2 anni, potrà fare girare Vista? Te lo chiedo pensando soprattutto alle piccole e medie imprese che non rinnovano il parco macchine così di frequente". Risposta: "Il 66% delle macchine presenti negli uffici sono in grado di fare girare Vista: di queste il 20% in modalità piena, sfruttando l' interfaccia Aero, mentre il 40% senza la nuova interfaccia grafica. Per cui, vuoto per pieno, 6 macchine su 10 potranno utilizzare Vista". Ci risentiamo nel corso del prossimo anno per un bilancio sulle vendite dei pc...

Inserito il 24 di novembre 2006
Permalink | Commenti (4) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Il camion rubato di Canon

Ricevo da Canon e volentieri pubblico: "La mattina del 13 novembre scorso, sulla tangenziale est di Milano, è stata effettuata una rapina a un Tir che trasportava prodotti Canon. L’autista è stato costretto a lasciare il mezzo ai malviventi armati di pistola. Ingente il quantitativo di apparecchiature foto e video di marca Canon sottratto. I prodotti rubati: 740 fotocamere compatte IXUS 60, 930 IXUS 65, 130 IXUS 850IS, 592 videocamere MV901, 56 MV950, 132 DC19, 244 DC21, 1.914 reflex EOS 400D con obiettivo zoom standard, per un totale di 4.738 prodotti. Canon si augura la collaborazione di chiunque avesse notizie relative ai prodotti rubati, e invita tutti gli eventuali acquirenti a riferirsi per i propri acquisti unicamente ai canali ufficiali di rivendita". I prodotti rubati alimentano un mercato dove nessuna tutela, nessuna garanzia, nessun supporto giovano all'utente.

Inserito il 21 di novembre 2006
Permalink | Commenti (5) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Contro i costi di ricarica dei cellulari

Oggi, la petizione lanciata su aboliamoli.eu da Andrea D'Ambra per l’abolizione della ricariche dei cellulari ha superato le 700.000 firme. La petizione, nata cinque mesi fa per protestare contro la somma che gli utenti di telefonia mobile italiana versano agli operatori ogni volta che comprano una ricarica per il proprio telefonino cellulare, ha riscosso notevole interesse, ha attirato l'attenzione delle associazioni consumatori - Adusbef e Federconsumatori - contribuendo a mettere gli elevati costi della ricarica sotto indagine da parte delle Autorità per le tlc e dell’Antitrust. Le conclusioni delle Authority potrebbero già essere rese pubbliche la settimana prossima. In attesa di notizie...bravo Andrea.

Inserito il 17 di novembre 2006
Permalink | Commenti (13) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Porno in rete, poca cosa

Il 99% di Internet non è porno, a dispetto di quanto la diceria popolare vorrebbe far credere. I contenuti pornografici in Rete si arrestano a un modesto 1%: lo rivela lo studio di Philip B. Stark, professore di statistica presso l'Università della California, Berkeley. Senza soffermarci su quell’1% (che ha comunque un suo giro d’affari), l'accento sul 99% dei contenuti "porno free" mi sembra un dato di tutto rispetto, che mette in luce come il web abbia saputo in questi anni portare a galla contenuti e servizi di altro "valore".

Inserito il 16 di novembre 2006
Permalink | Commenti (3) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Playstation 3 ritarda in Europa?

A proposito di Playstation 3, la cronaca di questi giorni:
- debutta in Giappone e va già a ruba.
- debutterà, venerdì 17, in Usa e già gli interessati formano lunghe code fuori dai negozi per acquistarla.
- Non debutterà in Europa, invece, nemmeno a marzo (al momento ancora data ufficiale). Durante un'intervista, a domanda diretta sulla data di uscita della console in Europa, il responsabile di Sony Worldwide Studios ha infatti risposto di non poter confermare con certezza nemmeno questa data, già così lontana. Sarà, ma il mercato europeo proprio a Sony sembra non interessare…
PS: Europei, volete vedere come è fatta la Playstation 3?

Inserito il 14 di novembre 2006
Permalink | Commenti (10) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Java è libero

E' questione di ore, qui sarà quasi sera mentre a Santa Clara in California le 9.30 del mattino. Sun Microsystems annuncerà in contemporanea a livello mondiale il rilascio in Open Source della tecnologia Java, una svolta epocale. Se volete vedere in diretta Jonathan Schwartz and Rich Green nel momento dello storico annuncio, che verrà dato alla Java Open Source Conference, cliccate qui. Dal sito Sun un’anticipazione: “Today in a historic move, Sun is opening the door to greater innovation by open sourcing key Java implementations—Java Platform Standard Edition (Java SE), Java Platform Micro Edition (Java ME), and Java Platform Enterprise Edition (Java EE)—under the GNU General Public License version 2 (GPLv2), the same license as GNU/Linux”. Java sarà libero.

Inserito il 13 di novembre 2006
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video in esclusiva: Bill Gates anticipa Vista

Mancano poco più di due settimane al lancio di Vista per il mercato business. Bill Gates ha tenuto giovedì a Bruxelles, in occasione del Microsoft Business Innovation Event, un keynote per il lancio di Vista, ricordando i più importanti sviluppi It degli ultimi 10 anni e ribadendo la sua visione del software, quella di uno strumento in grado di semplificare il business. I nostri colleghi di Vnunet.de e DataNews erano presenti all'evento. Grazie a loro, ecco il video del discorso di Bill Gates.

ps: per dovere di cronaca, tra gli scettici sui tempi di adozione di Vista, oggi si sbilancia Forrester Research, che sostiene che il passaggio al nuovo sistema operativo, lato consumer, sarà lento, lento... qui la notizia

Inserito il 13 di novembre 2006
Permalink | Commenti (3) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video: Il ministro (Gentiloni) e il Web

Paolo Gentiloni è ministro delle comunicazioni e il fatto che sieda al tavolo dei relatori dello Iab Forum è un segnale che il governo e le istituzioni stanno cercando di definire, in modo concreto, il proprio ruolo nell'era di Internet. Temi caldi sui quali Gentiloni si è già esposto sono convergenza, tv su Internet, digitale terrestre, futuro della Rai. Ma se il digitale terrestre ha tempi lunghi per andare a regime (si parla del 2012), l'iptv appena nata è già ben avviata. Ma davvero la tv sbarcherà su ip massicciamente nei prossimi anni? Mettere d'accordo operatori telefonici e i fornitori di contenuti non sarà facile. A domanda, il ministro risponde...(nel filmato).

Inserito il 9 di novembre 2006
Permalink | Commenti (22) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video: La pubblicità interattiva passa da IAB, ne parliamo con Layla Pavone

Che la pubblicità stia cambiando è ormai assodato. Che la pubblicità interattiva richieda sforzi e competenze nuove, di anno in anno, è invece uno dei temi sui quali vale la pena ritornare periodicamente, se non altro per mettere a fuoco qual è il valore della rete e qual è la forza della pubblicità interattiva. Ne parliamo, in accasione del Convegno IAB, con Layla Pavone, che di IAB Italia ed Europa è presidente. Che vede l'Italia in ritardo rispetto all'Europa (sorpresi?).

Inserito il 9 di novembre 2006
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video: Yahoo! frizzante

Massimo Martini, general manager di Yahoo Italia, gestisce un portale che ama definire dai contenuti "frizzanti". E nell'era del social networking, dove molti dei contenuti vengono realizzati dagli utenti, non è facile stare al passo con i tempi. Soprattutto se le nuove mode - Skype, ipod, You Tube - influenzano le abitudine quotidiane, di giovani e di meno giovani, cambiando le regole e i linguaggi.

Inserito il 9 di novembre 2006
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video: Web e aspettative, secondo Nielsen

Le aspettative, Internet, a volte le delude. Le stravolge, le cambia e spesso le supera. E' l'opinione di Paolo Duranti, managing director Nielsen Media Research, che ha scandagliato i comportamenti di chi in rete naviga, scoprendo che spesso la realtà del web supera le attese.

Inserito il 9 di novembre 2006
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video: Focus sull'utente con Gfk-Eurisko

Se i media evolvono, anche gli utenti cambiano il loro approccio e il modo di fruire le informazioni. Senza dubbio in questi anni il navigatore della rete sta vivendo una trasformazine profonda, perché profondamente sono cambiati gli strumenti che la rete mette a disposizione: feed rss, contenuti audio, video, notizie. Ma davvero l'utente sa stare al passo con i tempi? Ne parliamo con Edmondo Lucchi, direttore del dipartimento New Media GFK-Eurisko. Che crede che l'utente sia più strategico che in passato.

Inserito il 9 di novembre 2006
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video: A lezione su studenti.it

Tra le community più forti sul web si contano quelle degli studenti che animano forum e siti dedicati al mondo dei giovani, attenti alle nuove modalità di fruizione del web e primi utilizzatori di nuove forme di comunicazione. In questa arena i siti di cui è responsabile Verena Gioia - giovani.it, studenti.it e girlpower.it - sono punto di riferimento per una community molto ampia che pubblica contenuti, blog, foto, idee. Nell'era del social networking, emergono però problematiche nuove da gestire, come quella dell' adescamento online, che allerta i gestori dei siti rivolti a un pubblico giovane. Vediamo come. 

Inserito il 9 di novembre 2006
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video: La convergenza secondo Dada

La convergenza di cui tutti parlano è davvero reale? Gli utenti desiderano essere sempre connessi e avere le informazioni su un unico dispositivo, mobile e personale. Ma quando questo mercato davvero decollerà? Ne abbiamo parlato con Roberto Barberis, responsabile marketing dell'area business di Dada. Finendo poi con il parlare anche di pubblicità sui telefonini: è davvero efficace per le aziende e per i consumatori?

Inserito il 9 di novembre 2006
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video: Nel paese di Alice...

L'iptv sarà davvero la televisione del futuro? Ne parliamo con Andrea Santagata, responsabile marketing del portale Alice, con il quale chiacchieriamo di futuro, di contenuti su dispositivi mobile (Telecom ha iniziato a veicolare contenuti su telefonino), della pubblicità mobile (ma è davvero efficace?)  e di questo web che cambia il linguaggio di continuo, difficile stargli dietro.

Inserito il 9 di novembre 2006
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video: Libero e libertà

Ha un curriculum sul web di tutto rispetto, fin dai tempi in cui dei web poco si parlava. Ora Antonio Converti è, in Wind, responsabile del portale Libero che sta lanciando in questi giorni la pubblicità multimediale online di tipo "virale" (play video). Con Converti parliamo di democrazia: il web 2.0 è davvero democratico? Vediamo cosa dice...

Inserito il 9 di novembre 2006
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video: Tiscali, tra pubblicità e utenti

Davide Mondo, direttore vendite di Tiscali Advertising, ha dichiarato in passato che la forza del web si misura nella capacità di coinvolgere un gran numero di persone. I famosi utenti unici, che ogni responsabile di siti monitora, settimana per settimana. Ma la pubblicità - visto che è di questo che si occupa - è davvero redditizza per chi fa siti web? Vale la pena di ascoltare quanto ci racconta.

Inserito il 9 di novembre 2006
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Video: L'alternativa del marketing web, valida per TradeDoubler

Le differenze che esistono tra l'Italia e l'Europa in ambito Web sono ancora molto vistose anche per TradeDoubler, società svedese che si occupa di web marketing e che in Italia è guidata da Paolo Vanossi, managing director della filiale. Che alla domanda -  gli utenti cercano servizi o contenuti? - risponde senza esitazione (ma con sorpresa per un'azienda che fa marketing): contenuti!

Inserito il 9 di novembre 2006
Permalink | Commenti (0) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Alla fiera del Web, in diretta dallo Iab Forum

Sono curiosa di vedere domani la nuova formula dello Iab Forum che tiene banco per due giornate (invece che una) su 750metri quadrati di esposizione in Fiera Milano City. Ci saranno incontri e convegni dedicati al mondo della comunicazione interattiva, a conferma di quanto il web stia diventando centrale per le aziende che lo sfruttano come strumento di supporto al business. Solo un dato che verrà discusso domani: nei primi otto mesi del 2006 gli investimenti pubblicitari destinati ad Internet sono cresciti del 50,5% (fonte Nielsen Media Research). E gli utenti iniziano a valorizzare alcune potenzialità di Internet finora apprezzate solo dai più impallinati, sono più attivi nella ricerca dei contenuti e attenti ai nuovi formati pubblicitari. Emerge allora la necessità di trovare nuovi equilibri e nuove strategie di marketing e di comunicazione nell’era del web 2.0 e del social networking. Intervisterò su questi argomenti alcuni esponenti chiave presenti allo Iab Forum - i video delle interviste su blog cafè nei prossimi giorni - perché se il web cambia, cambiano anche i consumatori (o è il contrario?). E la cosa ci interessa.

Inserito il 7 di novembre 2006
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Cari giornali di carta arriva Google

Per tre mesi, Google farà un test particolare: venderà la pubblicità per i giornali, i giornali di carta intendo, e non per i loro siti internet. Lo scrive il New York Times, lo riprendono altre fonti americane. Non mi voglio soffermare sugli scenari che si possono aprire, sugli inserzionisti che ne potranno beneficiare (si dice le piccole e medie imprese che sull’online sfruttano il meccanismo di Adsense, lo stesso che verrà adottato per i cari vecchi sempreverdi giornali di carta), sui vantaggi (reali o no) per i lettori… ma colgo questa pervasività della grande G, che da poco si è comprata YouTube, che scivola dalla tv al desktop, senza mezze misure, senza pause ferire...

Inserito il 6 di novembre 2006
Permalink | Commenti (4) | TrackBack

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit