Blog Cafè

NetMediaEurope Italia

marzo 2012

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Emanuela Teruzzi

a cura di Emanuela Teruzzi


Pubblicità

Creative Commons License

« settembre 2005 | Main | novembre 2005 »

Telecom e S.Maria delle Grazie

di Emanuela Teruzzi

E’ una delle basiliche più belle d’Italia, nelle quali il silenzio sposa l’arte. Questa settimana sono partiti i lavori di restauro della facciata laterale e del portale della chiesa di Santa Maria delle Grazie a Milano, grazie a un accordo tra i padri domenicani, la Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Lombardia e la concessionaria di pubblicità Tmc Pubblicità, che si fa carico dei restauri in cambio dei proventi della vendita di spazi pubblicitari sui ponteggi. Mi è piaciuto leggere la dichiarazione del priore, a proposito del fatto che la scelta della creatività debba essere approvata dalla Soprintendenza e dai Padri domenicani. “Chiediamo di vedere sempre prima la creatività - dice padre Stefano -. Se la pubblicità diventa un modo per sostenere le opere ben venga, ma occorre rispettare la sacralità del luogo”. Arte e silenzio dentro, pubblicità fuori (le mura). Una campagna sarà di Telecom, chissà con che soggetto (magari spera di ottenere il perdono dalle centinaia di utenti caduti nella rete dei dialer e mai risarciti…).

ps: Per rimanere in tema... buon ponte dei Santi, per chi lo fa. Ci risentiamo mercoledì.

Inserito il 27 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (2)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Pubblicità

P2p, finisce un’era?

di Emanuela Teruzzi

Tempi nuovi per il mercato del download musicale. Un tempo peer to peer e file sharing di brani erano sinonimi di illegalità. Oggi sta per nascere Gnab, un “napster” legale lanciato da Bertelsmann, il celebre servizio iMesh si sta trasformando in un servizio a pagamento, WinMx ha chiuso i battenti poche settimane fa (seppur resuscitato dagli utenti), eDonkey è in aria di farsi pagare. Sta per finire un’era. 

Inserito il 26 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (10)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Adescamento online

di Emanuela Teruzzi

Ho visto la demo di "Scopri il cattivo" e mi è piaciuta. E' un gioco interattivo, realizzato dal 114 Emergenza Infanzia, per informare i ragazzi sui rischi dell'adescamento online sulle chat. Scopo del gioco è scoprire il cattivo, ovvero chi in chat adesca ragazzi invitandoli a dare informazioni personali, come il numero di cellulare o l'indirizzo. Dal 20 novembre, qualunque scuola ne faccia richiesta potrà ricevere gratuitamente il software e usufruire della consulenza di operatori specializzati per una simulazione in aula. La lotta alla  pedopornografia parte anche da qui. Una ricerca condotta da Telefono azzurro e Eurispes sostiene che i genitori italiani non hanno ancora consapevolezza sui rischi della navigazione dei loro figli: oltre la metà del campione (500 genitori) non attiva alcun controllo sulle attività dei proprio figli sul web. E tra gli adolescenti (il 70% si connette ad Internet quotidianamente) il 15,3% lo fa anche alla caccia di siti pornografici. Magari la scuola può dare una mano alla famiglia. Perché no, la questione è seria.

Inserito il 25 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (3)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Crescite da paura

di Emanuela Teruzzi


Google raddoppia il fatturato rispetto a un anno fa, Yahoo! cresce del 42%, gli utili netti di eBay aumentano del 40%. E oggi Affari&Finanza di Repubblica titola: "E ora con Internet si guadagna davvero".  Dopo anni grigi.  Speriamo continui...

Inserito il 24 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (3)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Smau deserto

di Emanuela Teruzzi

Sono qui, in una fiera che non esiste più. Nonostante Cazzola dica che 21.000 sono i professionisti che si sono già preregistrati sul sito di Smau e che ne aspetta 50.000 entro domenica,visitatori non se ne vedono. La fiera è vuota, padiglioni ampi e deserti. All'inaugurazione oggi non più di 100 persone con Stanca, il nostro ministro per l'innovazione, che fa i complimenti a Cazzola per la nuova formula, pur consapevole che "sono necessari tempi lunghi per recuperare il grave ritardo che l'Italia tecnologica ha accumulato dagli anni 90". E qui il ritardo è palese. Spero di ricredermi nei prossimi giorni.

Inserito il 19 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (24)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Ritorno a Smau

di Emanuela Teruzzi

Si riparte con Smau. Domani mattina, ore 9.30, si aprono i cancelli. Meno padiglioni, due aree e giornate ben distinte, per i professionisti e per i consumatori finali. Ci sarà meno confusione, probabilmente, ci saranno più attimi di riflessione. E noi, come ogni anno, saremo lì, non solo a curiosare tra le novità e ad incontrare le persone delle aziende (devo dire che è una parte piacevole del mio lavoro), ma anche con un nostro stand per dialogare con i lettori. Chi volesse passare per fare due chiacchiere “dal vivo” ci trova al padiglione 13, stand A05. Saremo lì. Cinque giorni su cinque.
Ps: Il convegno di apertura di Smau è sempre stato di una noia mortale. Chissà se domani il ministro Lucio Stanca riuscirà ad essere più originale del solito (ve lo racconterò) e se Bill Gates, domenica pomeriggio, saprà davvero rispondere alla domanda che dà il la al convegno che lo ospita: “Quali sorprese ci riserva il domani?”. Domani vedremo.

Inserito il 18 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (8)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Aol, super corteggiata

di Emanuela Teruzzi

Non c’è il due senza il tre. Aol, a quanto pare, è l’azienda più corteggiata degli ultimi tempi. Se la contendono Microsoft, Google e adesso anche Yahoo!. La divisione Internet di Time Warner, che negli ultimi tempi versa in difficoltà, ora ha l’imbarazzo della scelta. E se le regole di mercato tengono, più contendenti ci sono, più il prezzo di Aol è destinato a salire. Vedremo a che cifra si arriverà e chi sarà il pretendente che la spunterà sugli altri due. Certo è che, chi se la aggiudicherà, verrà catapultato nella posizione di controllo del mercato Internet, stravolgendo gli equilibri tra le web company.

Inserito il 17 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (2)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Eccolo, l'iPod video!

di Emanuela Teruzzi

Apple alla fine ha mantenuto la promessa e confermato le attese. Ha lanciato ieri sera a Londra l’iPod video, è entrata nel business della distribuzione dei contenuti video, dai videoclip musicali ai telefilm. Prezzo: 1,99 dollari a filmato. Tra i video disponibili c’è di tutto: brevi filmati Pixar, 2000 video musicali, telefilm di richiamo come Disperate Housewives e Lost, già scaricabili la sera dopo la prima televisiva. Ovviamente il servizio parte negli Usa, poi il cartellone della programmazione cambierà da paese a paese. Steve Jobs spiega: “Stiamo facendo per il video quello che abbiamo fatto per la musica: ne stiamo rendendo facile ed economicamente accessibile l'acquisto, il download e la visione sui vostri computer, così come la possibilità di portarlo con voi sui vostri iPod ”. Il dado è tratto.

Inserito il 13 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (3)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

L’anno zero di Smau

di Emanuela Teruzzi

Devo confessare che sono ancora un po’ scettica sullo Smau che apre i battenti la prossima settimana, in fiera a Milano. Ma l’impressione che ne ho avuto oggi, alla presentazione ufficiale della manifestazione, è stata per la prima volta positiva. Mi è sembrato che Cazzola e il suo staff abbiano messo in piedi una macchina da guerra. Operano, pensano, agiscono come un’azienda. Mi è piaciuta anche la sua franchezza, che traspare dietro al pelo sullo stomaco di imprenditore forte: “Abbiamo raggiunto un risultato che non ci sembrava possibile fino all’estate. L’85% delle adesioni da parte delle aziende si sono verificate nel mese di settembre. Il mercato è abbastanza riflessivo ma le aziende sono curiose. Questo 42esimo Smau è per noi una start up, nonostante si fregi di un marchio che ha 40 anni. E’ l’anno zero per Smau”. Mi è piaciuta anche la scelta di limitare i convegni a una decina e di strutturare i seminari in moduli da 50 minuti l’uno (sono ben 268). Atri numeri: 63.900 metri quadrati di expo, 593 aziende espositrici. Se il resto (aree business e consumer separate, possibilità di e-commerce, Bill Gates presente alla cerimonia di chiusura…) funzionerà, lo vedremo tra dieci giorni. Ma forse un giro di volta così pesante per rilanciare Smau era necessario. Abbiamo tempo per riparlarne.

Inserito il 11 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (5)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Rss firmati Google

di Emanuela Teruzzi

Fino ad oggi non aveva ancora l’aggregatore di notizie basato su Web. Ma ora Google lancia il suo Rss reader, in beta, semplice da usare. Altro tassello importante per i navigatori.

Inserito il 10 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (7)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Microsoft al botteghino

di Emanuela Teruzzi

Peter Jackson è il regista neozelandese più potente di Hollywood, sua la firma alla trilogia de “Il signore degli anelli”. Il suo prossimo ingaggio come produttore sarà firmato da Bill Gates, intenzionato a investire pesantemente per trasformare in film il più popolare gioco di Xbox, Halo. La versione cinematografica arriverà per il 2007 e la produzione inizierà la prossima primavera. Il budget complessivo di Microsoft per realizzare il film, in collaborazione con la Universal Pictures e la Twentieth Centuries Fox, dovrebbe superare i 70 milioni di dollari, tanto quanto è stato speso per la trasposizione cinematografica di un altro potente videogioco, Doom, in arrivo nelle sale per fine mese. Così Microsoft convola a nozze anche con il mondo del cinema, creando un sodalizio forte tra giochi e film, grafica e animazioni digitali. Sicuramente visto il calibro del cast di produzione e l'investimento di Redmond, il risultato è atteso dagli amanti del cinema d'effetto e dei videogiochi. Si dice, quando i soldi (di Microsoft) fan la differenza…

Inserito il 7 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (1)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Google + Sun, attacco a Microsoft

di Emanuela Teruzzi

Si saprà qualcosa di più preciso in giornata. Ma sembra che Google si allei con Sun, che mettano insieme le loro competenze complementari, per sfidare con ancora più forza Microsoft. Certo che in questo modo Microsoft si troverebbe due nemici (agguerriti) alleati, su fronte del software e su quello Internet. Java, OpenOffice.org, StarOffice si affiancherebbero all’offerta articolata di Google per il web. Così anche Google avrebbe la sua suite Office, aperta, per attaccare Microsoft anche sul fianco di Office.

Inserito il 4 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (2)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

SP3 per Windows XP

di Emanuela Teruzzi

Utenti di Windows XP, tranquilli! Arriverà anche il Service Pack 3 di Windows XP (il SP2 era uscito a settembre del 2004). Ma solo dopo che Microsoft avrà rilasciato Windows Vista, cioè per Natale 2006, cioè non prima del 2007. Se andrà come sempre, il SP3 integrerà buona parte delle novità di Vista. Per cui “tranquilli”…

Inserito il 3 di ottobre 2005
Permalink | Commenti (2)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit