Blog Cafè

NetMediaEurope Italia

marzo 2012

dom lun mar mer gio ven sab
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Emanuela Teruzzi

a cura di Emanuela Teruzzi


Pubblicità

Creative Commons License

« marzo 2005 | Main | maggio 2005 »

Genitori "net-analfabeti"… ma non esageriamo!

di Emanuela Teruzzi

Leggo su BBC News e su Reuters e riporto: "Londra - I genitori che non sono in grado di aiutare i propri figli nell'usare correttamente Internet potrebbero danneggiare la loro educazione e ridurre le loro prospettive di lavoro… Uno studio della London School of Economics (Lse) spiega che molti genitori non hanno le capacità per guidare i propri figli. "Ora che molti giovani cercano su Internet le informazioni e l'aiuto per fare i compiti a casa, alcuni restano indietro"…. Circa il 20% dei genitori ha detto di non sapere come aiutare i figli nell'usare Internet correttamente". Addirittura danneggiare la loro educazione? Le prospettive di lavoro? Che Internet sia sempre più importante e cruciale nello studio è ovvio, ma dire che un genitore non "pratico" in materia possa essere d’ostacolo è un altro. Mi risulta che i genitori abbiano altri strumenti per educare, incuriosire, far appassionare, stimolare, far crescere, insegnare, far pensare, riflettere, divertire… e chi più ne ha più ne metta (senza niente togliere al potere di Internet).

Inserito il 29 di aprile 2005
Permalink | Commenti (2)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Pubblicità

La scatola nera del grande fratello Microsoft

di Emanuela Teruzzi

Non è un po’ inquietante? Una "scatola nera" nel prossimo Windows Longhorn che registra, nel momento del crash di sistema, i programmi attivi, l’email in spedizione, il contenuto dei documenti su cui state lavorando. Non tanto per salvarli e ripristinarli ma per inviarli a Microsoft, che li potrà studiare per capire e prevenire i crash di sistema. Ma attenzione, se il computer si blocca proprio mentre state scrivendo un email frivolo alla fidanzata o un email serio al vostro capo, con tanto di dati di bilanci, fatturato o commenti riservati… la riservatezza potrebbe proprio essere un’utopia. E’ vero che Greg Sullivan, uno dei responsabili del progetto in Microsoft, precisa: "Gli utenti potranno comunque scegliere in autonomia quali dati inviare" e i dati saranno in forma anonima… ma come possa essere anonimo un email ("ciao amore… a presto… baci…") ancora mi sfugge. Alla faccia della privacy.

Inserito il 28 di aprile 2005
Permalink | Commenti (2)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Bono e Gates, una notte insieme

di Emanuela Teruzzi

Qualcosa li accomuna. Bono si sta battendo per la cancellazione del debito del Terzo Mondo. Gates è a capo di una fondazione da 28 miliardi di dollari per la lotta contro la povertà nel mondo. Bono, in tournee negli Usa con gli U2, dorme nel fine settimana a Seattle, a casa del patron della Microsoft. Come due vecchi amici, con una battaglia (non solo personale) nel cuore.

Inserito il 26 di aprile 2005
Permalink | Commenti (2)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Pirateria = reato federale?

di Emanuela Teruzzi

Dure pene contro la pirateria multimediale. In nome della famiglia, al via la repressione Usa contro i pirati. L'atto approvato in questi giorni dalla Camera Usa, già passato al Senato e in attesa solo dell’ok definitivo di Bush, dichiara guerra come mai prima. In nome della famiglia, della tutela dei minori, verranno introdotti sistemi di censura fai-da-te, che installeranno filtri su qualsiasi pc. Inasprite ulteriormente le condanne per chi diffonde sulle rete P2p pellicole in anteprima esclusiva (fino a 3 o a 6 anni di carcere). Cantano vittoria le associazioni Riaa e Mpaa, le società che fanno sistemi di censura domestica. Protesta l’Associazione dei Registi Americani, che teme danni alle opere dovuti a filtri e censure, sollevano dubbi gli studiosi di diretto: la pirateria come reato federale? Brividi. E tutto in nome della famiglia.

Inserito il 21 di aprile 2005
Permalink | Commenti (4)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Conclave su eBay

di Emanuela Teruzzi

"Non c’è più religione" avrebbe tuonato mio nonno. Ma i tempi cambiano e anche il Conclave finisce su eBay, con tanto di copie dell’ultimo Osservatore Romano battute all’asta, libri sulla storia dei conclavi, e anche un Dvd sul futuro Papa – sì, avete capito bene, sul successore di Giovanni Paolo II –. Ovviamente il dvd non si può ancora acquistare, per ovvie ragioni di "segretezza", ma è già prenotabile. Chissà se l’autore del dvd ha fatto come l’Osservatore Romano, che ha preparato 60 edizioni straordinarie per la nomina del nuovo Papa, ognuna dedicata a un cardinale ipoteticamente papabile… Ma è ormai questione di ore, poi anche l’artista del Dvd, dopo la fumata bianca, potrà mettersi all’opera. Se sarà una buona idea, eBay farà il resto.

Inserito il 19 di aprile 2005
Permalink | Commenti (3)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Flash + Pdf = miscela esplosiva

di Emanuela Teruzzi

Altro cambio epocale nel panorama informatico. Siamo nel software. Adobe (la mamma del formato Pdf) compra Macromedia (la mamma di Flash). Flash + Pdf sotto lo stesso tetto. La scalata è ufficiale da stamattina ma, al di là dell’aspetto puramente finanziario e dei miliardi di dollari messi sul piatto da Adobe, la portata tecnologica di questa acquisizione sarà notevole. Il potenziale della sinergia fra le due aziende, nel campo del web publishing, è esplosivo: offerte complementari, piattaforme versatili, non ultima la nuova Adobe Creative Suite 2. Già in borsa il titolo di Macromedia canta vittoria (quello Adobe un po’ meno). PS: l’entusiasmo è per le potenzialità tecnologiche che la fusione porta con sé, elevatissime… Seguiranno come in ogni grande manovra (Compaq-Digital, HP-Compaq, Oracle-Peoplesoft, Symantec-Veritas…) riorganizzazioni di divisioni, tagli di teste, di prodotti? Staremo a vedere, per ora godiamoci la festa di fidanzamento!!

Inserito il 18 di aprile 2005
Permalink | Commenti (3)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

iPod, ora anche libro di testo

di Emanuela Teruzzi

Non ha avuto paura di cambiare pelle e ha sfondato un mercato tutto da conquistare. Sto parlando di Apple che da produttore di pc e notebook si è trasformata, con il suo iPod e con il negozio di musica online iTunes, nel numero uno al mondo nel settore dei riproduttori tascabili di musica digitale. Lo confermano i dati di vendita e di fatturato rilasciati ieri. iPod, identità forte, design ricercato (come sempre nella logica dei prodotti Apple). E anche se i concorrenti incalzano - Sony, Creative, iRiver, Rio – con prodotti che potrebbero infastidirla, ad Apple il merito di aver cambiato pelle, senza troppo lamento. L’azzardo ha pagato. Mi è particolarmente piaciuto un aneddoto che ho sentito raccontare sull’iPod alla presentazione del Rapporto Aie: una scuola di elite newyorkese ha imposto ai suoi studenti l’acquisto di un iPod come una sorta di libro di testo per approfondire lezioni, tematiche, lingue straniere a scelta tra le più varie, cinese in testa (Cina emergente, cinese da imparare…). Un po’ bizzarro ma indicativo di quanto può essere bello, bello, bello un strumento così piccolo, leggero e potente.

Inserito il 14 di aprile 2005
Permalink | Commenti (3)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Update a XP SP2, solo questione di tempo

di Emanuela Teruzzi

Solo fra qualche settimana si potrà valutare cosa stanno facendo realmente gli utenti di XP. Da ieri l’Automatic Update di Windows XP sta forzando gli utilizzatori di XP a installare il Service Pack 2 rilasciato la scorsa estate. Un forzatura per molte aziende, tenendo conto che meno di un quarto degli utenti business ha aggiornato al Service Pack 2 (fonte AssetMetrix). In realtà c’è ancora la possibilità di evitare l’update disattivando l’Automatic Update, ma correndo il rischio di bloccare anche gli aggiornamenti di sicurezza mensili rilasciati da Microsoft. Un gatto che si morde la coda: installo o non installo? Ma prima o poi Microsoft ce la farà a convincere anche i più restii: il prossimo Internet Explorer 7 (la beta entro l’estate) richiederà la presenza del Service Pack 2. Per cui è solo questione di tempo.

Inserito il 13 di aprile 2005
Permalink | Commenti (4)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Cara email

di Emanuela Teruzzi

Dal Washington Post di ieri: "Il 53% degli adulti che usano Internet negli Stati Uniti crede meno nell’email a causa dello spam, un anno fa questa percentuale era il 62% (fonte: ricerca condotta da Pew Internet and American Life Project) ". Poi sbircio il sondaggio che abbiamo messo online sul nostro sito prima del week end. "Quante volte utilizzi la posta elettronica?" e mi accorgo che anche se un po’ più disillusi, ormai gli utenti Internet, navigatori per lavoro e piacere, dell’email non ne possono più fare a meno. Concordo.

Inserito il 11 di aprile 2005
Permalink | Commenti (7)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

I grandi contro Microsoft

di Emanuela Teruzzi

Sono scese in campo contro Microsoft, dichiarandosi dalla parte dell’Unione Europea. Sono disposte a testimoniare a sfavore di Bill Gates, nel ricorso contro la corte di Giustizia Europea che ha multato Microsoft per abuso di posizione dominante. Sono agguerrite e sono aziende di primissimo piano nel mercato informatico: Oracle, Ibm, Nokia, Red Hat e Real Networks. Se possono non sorprendere Oracle e Ibm, desta stupore Nokia: da acerrimo nemico di Microsoft perché concorrenti nel campo dei sistemi operativi "mobile", ad alleati strategici nel settore della musica su cellulare, grazie ad un accordo stipulato solo qualche mese fa a Cannes. Le carte in tavola cambiano, velocemente. L’industria dell’elettronica sostiene la causa anti-Microsoft. E a Microsoft non resta che accusare il colpo. Almeno per ora.

Inserito il 7 di aprile 2005
Permalink | Commenti (3)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

Protezione civile, che sms!

di Emanuela Teruzzi

Ricevo sul telefonino. "Protezione civile. Se vai a Roma per omaggio Papa usa mezzi di trasporto collettivo. Preparati a code organizzate ma molte lunghe. Caldo di giorno fresco di notte. Per Info Isoradio 103.3". E passi che Guido Bertolaso, capo della protezione civile, si sia scusato in anticipo ieri sera ai tg per l’invio di questo messaggio. E passi anche che la protezione civile sia in allarme per la massa di devoti in pellegrinaggio verso San Pietro. Ma, se proprio riteneva opportuno inviare un sms sui cellulari degli italiani e di molti stranieri, qualche informazione più utile credo avrebbe potuto darla… non caldo di giorno, fresco di notte….

Inserito il 6 di aprile 2005
Permalink | Commenti (4)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit

8 ore e mezzo

di Emanuela Teruzzi

E’ successo di tutto in questi dieci giorni in cui mi sono allontanata da Blog Café (senza parlare né del Papa né delle elezioni). La legge Urbani è stata modificata (confermato il reato penale per chi condivide in rete materiale protetto), la guerra sulla banda larga sì è fatta più intensa (nuove offerte Telecom, Fastweb, Tiscali si rincorrono), HP ha eletto il nuovo Ceo (un uomo, Mark Hurd, con fama di saper tagliare costi e sprechi), Microsoft ha accettato 20 delle 26 sanzioni decise dall'Unione Europea (Gates ora deve pagare), i siti di aste online sono entrate nel mirino di un nuovo decreto legge che si appresta a far discutere…Ottimi spunti di riflessione, ma per oggi rimaniamo "leggeri". Leggo sul Corriere della Sera online: "I bambini americani sono esposti, tutti i giorni, ad una media di 8 ore e mezzo tra televisione, video giochi, musica sugli i-pod, radio, chat room di Internet, tutti fruiti allo spesso tempo, spesso mentre fanno i compiti". 8 ore e mezzo? Mi sembra una esagerazione. Poi penso ai regali che i ragazzini chiedono per compleanni, comunioni, cresime (in arrivo, come le rondini, ogni primavera): lettori Mp3, macchine fotografiche digitali, stereo portatili, masterizzatori dvd, stampanti fotografiche, pc, cellulari … E mi viene da pensare che 8 ore, forse, non sono poi così tante. E che anche noi, non più teen-ager, passiamo spesso 8 ore al giorno davanti al pc (per lavoro, svago, acquisti, email…). E mi viene voglia di farmi un giro al parco.

Inserito il 5 di aprile 2005
Permalink | Commenti (2)

Aggiungi a: OKNOtizie | Segnalo | Delicious | Digg | Smarking | Reddit